Apri il menu principale

R.D.L. 3 giugno 1926, n. 1002 - Aggregazione al comune di Napoli dei comuni di Soccavo, Pianura, Chiaiano ed Uniti e Secondigliano

Regno d'Italia

1926 R diritto diritto R.D.L. 3 giugno 1926, n. 1002 Intestazione 8 giugno 2013 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Aggregazione al comune di Napoli dei comuni di Soccavo, Pianura, Chiaiano ed Uniti e Secondigliano
1926
G.U. di pubblicazione: 19 giugno 1926, n. 141




VITTORIO EMANUELE III
PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTÀ DELLA NAZIONE
RE D’ITALIA


Visto l’art. 3, n. 2, della legge 31 gennaio 1920, n. 100;

Ritenuta la necessità urgente ed assoluta di provvedere alla aggregazione al comune di Napoli dei comuni di Soccavo, Pianura, Chiaiano ed Uniti e Secondigliano;

Udito il Consiglio dei Ministri;

Sulla proposta del Nostro Ministro Segretario di Stato per gli affari dell’interno;

Abbiamo decretato e decretiamo:

Art. 1.

I comuni di Soccavo, Pianura, Chiaiano ed Uniti e Secondigliano sono aggregati al comune di Napoli.

Art. 2.

L’Alto Commissario per la provincia di Napoli è autorizzato a provvedere mediante Commissari al passaggio dell’Amministrazione dei Comuni aggregati a quello di Napoli ed a quanto occorra per l'esecuzione del presente decreto.

Il presente decreto sarà presentato al Parlamento per la conversione in legge. Il Ministro proponente è autorizzato alla presentazione del relativo disegno di legge.

Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d’Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a Roma, addì 3 giugno 1926.

VITTORIO EMANUELE.

MUSSOLINI — FEDERZONI.

Visto, il Guardasigilli: ROCCO.
Registrato alla Corte dei conti, addì 17 giugno 1926.
Atti del Governo, registro 249, foglio 104. - COOP.