Apri il menu principale

Qui dunque, dove il Pastorel la greccia

Orazio Pedrocchi

Q Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti/Archeologia Letteratura Qui dunque, dove il Pastorel la greccia Intestazione 4 novembre 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Orazio Petrochi


[p. 336 modifica]

V


Qui dunque, dove il Pastorel la greggia
     Difende appena dagl’ingordi lupi,

[p. 337 modifica]

     E dove fra scoscesi ermi dirupi
     Soarsa per lei cibare erba verdeggia;
5Qui dove raro avvien, ch’orma si veggia
     D’uman vestigio, ma solovaste rupi
     S’alzano, ed antri solitari e cupi,
     Qui fu d’Ascanio la famosa Reggia
Ed Alba è questa? E quinci venne il fiero
     10Popol di Marte, che sì chiaro in guerra
     Su quanto il Mar circonda ebbe l’impero?
Ahi tempo, ahi tempo! E qual sarà qui in terra
     Cosa, che duri con piè saldo e intero,
     Se tu, bella Città, giaci sotterra?