Questo, che fa doglioso a noi ritroso

Antonio Zampieri

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Questo, che fa doglioso a noi ritroso Intestazione 27 dicembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Antonio Zampieri


[p. 420 modifica]

XI


Questo, che fa doglioso a noi ritorno,
     Nunzio di pene, infausto giorno e rio,
     Questo è quel tristo, e lagrimevol giorno,
     In cui sul Legno il Redentor morìo.
5Piange ogni cosa: e di vergogna, e scorno
     Tinto la fronte io sol non piango, ed io
     Sento la Terra, il Mare, il Cielo intorno,
     Tutti gridare: è morto, è morto un Dio.
Morto, pur muore ancora; io son, che il crine
     10Le mani, i piedi, e gli trafiggo il lato,
     Io gli rinnovo e Croce, e chiodi, e spine.
Così muore, e morrà nudo, e piagato
     Fino al gran dì, ch’il Mondo avrà pur fine,
     E col Mondo avrà fine anche il Peccato.