Apri il menu principale
L'avoltojo IX

../L'avoltojo IV ../L'impenitente XI IncludiIntestazione 19 settembre 2010 75% Da definire

L'avoltojo IV L'impenitente XI

Troppo con ciglio audace e core invitto,
Di mia salute immemore, fisai
L’anima della Notte, ove « Giammai »
4In sanguinose, eterne cifre è scritto.

Dall’ombre attorto, in disegual conflitto,
In questo inesorato antro piombai;
E qui morrò da la viltà trafitto
8Di quanti un dì più caramente amai.

Strisciano intorno a me l’Ore maligne
Torpide vigilando, e in flebil metro
11Susurrando al mio cor minacce orrende;

Né tutte a penetrar l’ombre ferrigne
Giovami l’amor tuo, ch’alto in me scende
14Come raggio di sole in career tetro.