Pagina:Viaggio Da Milano Ai Tre Laghi.djvu/178

162 Da Varese a Lugano.

Tresa; ma ora, non eseguendosi l'indicata strada, per la via di Biumo giugnesi a Induno, e invece di continuare a destra, piegasi a sinistra, e si sale a Frascarolo, villa ove nacque il Pontefice Pio IV de'Medici di Meregnano. Si continua a salire sino alla vetta, e di là cominciasi a discendere a Valgana che s'ha sott'occhio. Il naturalista osserverà de'grossi massi porfiritici sul sasso calcare1, che forma l'alto de'monti sino alla metà della valle, ove vedesi chiaramente come questo al porfiritico rossigno, che già preesisteva, s'appoggia. Il sasso calcare, principalmente in alto, alla sinistra della valle, ha delle cave di bei marmi brecciati di rosso, dal cupo fino al persichino, ch'è presso Mondonico. Ivi è pur della buona argilla; e vi si è trovato in qualche luogo del nafta. Nel monte opposto presso Frascarolo v'ha delle caverne con del bello alabastro.

La valle in cui si discende (e nel discendere cominciasi a vedere il granito-porfido) essendo alquanto elevata nel mezzo, divide le sue acque, parte mandandone all'Olona, e parte al laghetto di Gana, a cui presto si giugne. Il ramo dell'Olona che, qui comincia, per un alveo che l'acqua s'è aperto ne'

  1. L'Isp. Brocchi (Giorn. della Soc. d'incoragg. Tom. 8) chiama questo sasso Roccia Granitoide. Feldspati Porphyr. di Werner.