Pagina:Rusconi - Teatro completo di Shakspeare, 1858, I-II.djvu/437

50 amleto


Of. Nulla credo, signore.

Am. È un bel pensiero quello di coricarsi ai piedi di una fanciulla1.

Of. Che volete dire, signore?

Am. Nulla.

Of. Siete ilare, signore.

Am. Chi, io?

Of. Sì, principe.

Am. Oh! non cerco che di allettarvi. Che altro debbe esser l’uomo, se non gaio e gioviale? Guardate come il contento traspira dagli occhi di mia madre, e nullameno non son che due ore che mio padre è morto.

Of. Son due mesi, signore.

Am. Tanto tempo? Allora Satana resti in gramaglie, ch’io per me vo’ portare un bell’abito d’ermellino. Oh cielo! morto già da due mesi, e non per anco dimenticato! In tal caso è a sperarsi che la memoria d’un grand’uomo possa sopravvivergli almeno un mezzo anno... Ma, per la Madonna, convien ch’egli abbia erette chiese, altrimenti non vivrà nella ricordanza degli uomini più di quello che noi faccia l’animale sepolto, il cui epitafio è: Qui si corrompe una bestia di cui s’ignora il nome.

(Suonano le trombe; e incomincia la pantomima. Entrano un Re e una Regina che si prodigano mille carezze. Ella s’inginocchia e dichiara con effusione il suo amore; ei la rialza e declina il capo sul di lei seno; poi s’assidono entrambi sopra una solla di fiori dove il re s’addormenta ed è da lei lasciato. Un altro uomo sopraggiunge che toglie la corona regia, la bacia, e versata una fiala di veleno nell’orecchio del dormiente, s’allontana. La regina ritorna; trova il re morto e simula grave dolore. L’avvelenatore, con due o tre persone del suo seguito, rientra e unisce i proprii ai lamenti di lei. Il cadavere è portato via. L’avvelenatore corteggia con doni la regina, la quale si mostra in principio renitente e avversa, ma finisce coll’accettare il di lui amore. Escono)

Of. Che significa ciò, signore?

Am. Pare, in verità, un avvelenamento, e accenna a qualche catastrofe.

Of. Forse questa pantomima compendia il soggetto della rappresentazione?      (entra il Prologo)

  1. To lie between maiden’s legs, di giacere fra le... delle fanciulli