Pagina:Rivista italiana di numismatica 1895.djvu/118

116 emilio motta

monetari, condannati al fuoco [Cod. Trivulziano, n. 1819, fol. 423 t.].

381. — 1489, maggio 17, Milano. — Decreto sulle monete forestiere [Reg. Panig., I. 119 t.— Bellati, Mss.].

Nuovo bando completo anche per avere certezza " essere per la malore parte falsificate». Termine 8 giorni a sbarazzarsene. I fiorini di Reno poi non si spendano per più di soldi 66 di imperiali " essendo de bono peso cioè de tri grani mancho del ducato testone».

382. — 1489, giugno 25, Milano. — Grida che stabilisce il corso delle monete d’oro e d’argento [Reg. Panig., I. 80 t. — Bellati, Mss].

Col 1° gennaio 1490 stabilita la seguente limitazione:
    «Ducati testoni ducali e Ducati venetiani de justo et bono pexo per libr. 4 soldi 2 imperiali.
    «Fiorini larghi de bono et justo pexo di qualunque stampo libr. 4 sol. I.
    «Fiorini de Camera de bono et justo pexo libr. 4.
    «Et tuto laltro oro al precio sera per altre cride et ordinatione limitato alla valuta deli soprascripti ducati.
    «Grassoni ducali da s. 20 de pexo de dinari 7 et grani 22 libr. I s. o d. o.
    «Grossi ducali da s. 5 de pexo de dinari 2 et grani 12 per libr. o s. 5 d. o.
    «Grossi ducali da soldi io de pexo de denari 4 et grani 6 libr. o s. IO.
    «Grossi ducali da s. 3 de pexo de dinari ij grani vj s. 3.
    «Soldini ducali de pexo de denari j grani j per libr. o sol. i.
    «Trelini, dovine et dinari picoli facti nela ducale cecha al corso suo.
    «Apresso se segnifica ad caduna persona utsupra che dal dicto calende de Zenaro prox. fut. inanze el prefato sig. nostro non vole che se spenda altre monete ducali cha le soprascripte che sono state fabricate nel tempo del prefato Signore quondam duca Galeazo et da lhora in qua, sotto la penna che sera ordinata per altre cride,» e quelle si fabbricheranno nell’avvenire nella zecca ducale «quale serano bone alla valuta del ducato da soldi 82 per ducato ".