Apri il menu principale

Pagina:Polo - Il milione, Laterza, 1912.djvu/270

256 il milione

CLXXVII (CCI-CCXV)

D’una battaglia.

Sappiate che lo re Abaga, signore del Levante, si tiene molte terre e molte provincie, e confina le terre sue con quelle del re Caidu, cioè dalla parte dell’Albero solo, lo quale noi chiamiamo l’«Albero secco». Lo re Abaga, per cagione che lo re Caidu non facesse danno alle terre sue, si mandò il suo figliuolo Argo (Argon) con grande gente a cavallo e a piede nelle contrade dell’Albero solo infino al fiume di Geon (Gion), perchè guardasse quelle terre che sono alli confini. Ora avenne che lo re Caidu si mandò un suo fratello, molto valentre cavaliere, lo