Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo II.djvu/38


LETTERA


A MONSIEUR GUILL...


SU LA SUA INCOMPETENZA


A GIUDICARE


I POETI ITALIANI1


Falsus honor juvat —
Quem? . . .
Hor.


Signore.

Gli articoli sottoscritti da lei nel giornale italiano sono dotati di tanta acutezza, di tanto brio, di tanta opportunità d’erudizione e dignità

  1. Questa lettera (come fu già scritto) potrebbe anche oggidì ricevere qualche nuovo indirizzo nel bel paese o fuori, all’uscire di qualche nuovo giudizio sul merito di chi la dettò: e giacchè la maggior parte de’ giudizi che anche con penna dottissima ed esercitatissima si danno tuttavia in molte parti del mondo letterario sono giudizi da monsieur, si dubita se al Foscolo, che non ne ha punto l’aria, possa toccarne uno conveniente. E giova credere che tanto i letterati come gli scrittori de’ giornali saranno ben cauti nel pronunciare sentenza sopra di lui, ove considerino che quando si pose e in Italia e in Inghilterra a scrivere de’ giornali andò del paro co’ mi-