Apri il menu principale

Pagina:Morandi - Origine della lingua italiana.djvu/62

50 origine

zione popolare?1 Se poi lo si considera bene, rafforza tutti questi argomenti anche il curioso fenomeno de’ vocaboli di origine mista, come per esempio il francese chapitre, che è di certo civile nella sillaba di mezzo, e popolare nelle altre due.2 È quindi chiaro che alle frasi comuni: formazione o origine letteraria, e simili, sarebbe da sostituire l’altra molto più esatta di formazione civile; poichè le vere e proprie e accertate esumazioni letterarie, come appunto parrebbe il nostro procombere, sono in tutte le lingue neolatine un numero relativamente assai ristretto.3


VIII.


I documenti che ci rimangono del francese dell’undecimo secolo (e siamo costretti a parlar del francese, perchè, insieme col provenzale, ne’

  1. Cfr. Canello, Lingua e Dialetto (Giornale di Filologia romanza, gennaio 1878).
  2. Cfr. un altro scritto dello stesso Canello, Arch. Glott., vol. III, pag. 294-95, nota.
  3. Il Brachet, nel Dictionnaire étimologique de la Langue française (Parigi, 13ª ediz.), ha distinto uno per uno i vocaboli d’origine popolare da quelli d’origine non popolare, stampandoli con due differenti caratteri; e la cosa, in complesso (e salvo quel presentarci addirittura come esumazione letteraria tutta la formazione civile), gli è riuscita assai bene. Nella nostra lingua, invece, una tal distinzione riuscirebbe troppo spesso difficilissima, o affatto impossibile. Ma, in fondo, per lo scopo pratico del Dizionario etimologico, importa poco o nulla. L’importante davvero sarebbe che qualcuno dei nostri filologi, ripigliando il disegno che la morte interruppe al povero Caix, e compiendo i lavori del Diez, del Caix stesso e d’altri,