Pagina:Monete medaglie e sigilli dei principi Doria.pdf/33


19

» dola a levarsi da ogni dubbio, e perchè mi sta sopra la mia coscienza».

Dalla Chiesa nuova li 18 settembre 1665.


D. V. S. Ill.ma et Ecc.ma

Um.e servo nel Signore

Pier Domenico Pier Dominici



Altra lettera dello stesso Padre (Estratta dallo stesso Archivio).

Eccell.ma Sig.ra

Pax Xti

«La pace del Signore sia nel cuore di V. Eccell.

Se non fussi in giorno di festa inpedito al confessionario, sarei volato costì a tranquillare con due parole sole le confusioni del suo cuore, il che non sò se mi riuscirà fare con la penna.

Le dico dunque, che in questa moneta, che si fa a similitudine di Madamigella di Monpensier, V. E. hà da salvar la coscienza, metter in cauto il buon governo politico, e satisfar li negotianti, che vogliono far passar queste monete per quelle di Madamigella. Circa la coscienza V. E. è secura, perchè altera la moneta nelle lettere, e nell’arme, e se nelle monete di Madamigella, quali io non hò vedute, ci sono parte delle medesime lettere, che si mettono in quelle di V. E., ciò non ammette scrupolo alcuno purchè non siano total