Apri il menu principale

Pagina:Metastasio, Pietro – Opere, Vol. II, 1913 – BEIC 1884499.pdf/203


ATTO SECONDO 197
È falso il dir che uccida,
se dura, un gran dolore,
e che, se non si muore,
sia facile a soffrir.
Questa, ch’io provo, è pena
che avanza — ogni costanza,
che il viver m’avvelena
e non mi fa morir, (parte)