Pagina:Le ferrovie economiche d'Europa.djvu/56

50


tutto al personale, che è generalmente attivo ed indurito alla fatica; il Capo treno, nel suo brillantissimo uniforme, non isdegna assistere al carico del vagone a bagagli; lo sviatore, fatto entrare il treno nella stazione, corre al marciapiede per ajutare il servizio. Simili economie però importano qualche perdita di tempo, e così la velocità media è poca.


III.

Linea Aberdeen Ballater.



Finanze. — La prima sezione di questa linea da Aberdeen a Banchory, lunga 27 chilom. si apri nel 1854: la 2a lunga 25 chil.

fino ad Aboyne fu ultimata nel 1859; la 3a lunga 18 chilom. prosegue sino a Ballater e fu aperta nel gennajo 1866.

Le tre sezioni appartengono a tre Società diverse e ben diverso è il risultato loro finanziario.

La prima sezione costò L. 160,517 al chilom.; la 2.a L. 104,477; la media dà L. 133,575 al chilom. compreso il materiale mobile consistente in 7 locomotive, 40 vetture, o 249 vagoni diversi.

L’esercizio si fece dai proprietari riuniti delle varie sezioni fino al 31 Agosto 1866. Ecco il risultato dell’ultimo anno di tale esercizio.

Introito 1.a Sezione L.

• 2.* • Spese 1.a» • • 2.a»»

17,026 per chilometro 6,724 8,208 3,695 | Media L.

i I • • 12,073 6,038

Il residuo corrisponde ad un interesse medio del 4,5 per %, ma per la grande differenza dell’introito fra le due sezioni, la prima ebbe il 7 per %, e la seconda solo il 2 ¾. Ma si noti che nello stesso anno il capitale si accrebbe di L. 125,000, specialmente per acquisto di nuovo materiale mobile destinato all’esercizio della 3a Sez., che si cominciò nel corso di detto anno; però