Pagina:Iacopone da Todi – Le Laude, 1930 – BEIC 1854317.djvu/274


e Dio si t’ha sommerso — en tanta confusione, che onom ne fa canzone — tuo nome a maledire, sembrano alludere alla cattura d’Anagni e alla morte del ponte- fice, seguita di li a pochi giorni. Il che ha fatto supporre che la poesia sia stata composta a fatti compiuti, cioè dopo il 1303. Ma il contesto della poesia non ammette dubbi: essa è un’invettiva contro Bonifacio ottavo vivo e nella pienezza della sua potenza. E come, d’altra parte, supporre che Iacopone giá molto vecchio, logorato dalla lunga crudele prigionia, e desideroso soltanto della pace del chiostro e della preghiera in comune, si inducesse a scrivere quella fierissima rampogna contro l’alto personaggio testé scomparso dalla scena del mondo? Di qui due ipotesi: che la poesia non sia stata composta dal Nostro, ma da alcuno dei numerosi nemici del Caetani durante la preparazione del processo, che alla memoria di questo ponte- fice aveva intentato Filippo il Bello; o che alla poesia scritta da Iacopone nel 1297, mentre si svolgeva la lotta tra i Colonnesi e Bonifacio ottavo e nella famosa protesta di Lunghezza si impu- gnava la validitá dell’elezione pontificia, si sieno aggiunte piú tardi, cioè dopo la cattura d’Agnani, le strofe che alludono a questo crudele episodio. Ma alla prima ipotesi, sostenuta dal Tenneroni, sembra contrastare il fatto che la poesia si trova nell’edizione principe e cioè nei codici todini piú antichi. Piú attendibile in- vece appare la seconda, caldeggiata dall’Ozanam d) e ultimamente dal Brugnoli, il quale mette giustamente in rilievo come «la lauda controversa senza le strofe che l’esame critico aveva riconosciute come interpolate» si trova in manoscritto del Trecento, il cod. Magliabechiano, 11, 6, 63(2). Ma, a parte questi ed altri problemi particolari, la questione dell’autenticitá è veramente fondamentale per la critica della leg- genda iacoponica. Tutti sanno che le notizie certe sul poeta tuder- tino sono molto scarse (3), e che le minuziose informazioni sulla vita (1) A. F. Ozanam, Les poètes franciscains en Italie au XIII siècle, Paris, V. Le- cofífre, 18S2. (2) Op. cit., p. CXLIX. (3) La cronologia piú probabile della vita di Iacopone è stata fissata da A. D’Ancona, op. cit., p. 18 in nota. Circa le biografie tradizionali cfr. pure D’An- cona, op. cit., p. 15 e Brugnoli, op. cit., p. civ, nota 1; [inoltre G. Bertoni, La leggenda iacoponica, in «Fanfulla della Domenica», XXVIII, 1906].