Apri il menu principale

Pagina:Gozzi - Memorie Inutili, vol 2, 1910 - BEIC 1838429.djvu/191


parte seconda - capitolo xlix 185

ducato con quel manigoldo, purch’egli le prometta di non ricevere piú da me né parole né viglietti. Questo è il consiglio ch’io posso darle, ch’io credo l’unico nel suo caso di sommo pericolo all’onor suo e che deve eseguire con avvedutezza e maestria, perocché la sua riputazione è tra mani diaboliche, capaci di annerirla col di lei marito per la propria difesa. Mi lusingo che tra pochi giorni Ella deva conoscere che il mio consiglio non fu cattivo.

La giovane si mostrò persuasa e penetrata dal mio consiglio. Promise di eseguirlo a puntino. Mi giurò che la sua stima per me era divenuta maggiore; e perché eravamo giunti alla Giudecca dov’ella doveva arrivare, mi strinse modestamente una mano con una delle sue mani, morbidissima, ringraziandomi del disturbo ch’io m’era preso a suo riguardo, pregandomi a tener viva la mia amicizia verso lei e protestando che certamente dal canto suo, ne’ confini dell’onestá, avrebbe coltivata cotesta amicizia mia come una sua grandissima ventura.

Io smontai da quella gondola passando a Venezia in un’altra, alquanto piú innamorato e colla mente confusa e travagliata tra l’amore e il caso che aveva udito.

Erano passati otto e piú giorni ch’io non vedeva la giovane e tuttavia bramava di vederla e di sapere come fosse passata la sua faccenda con que’ truffatori. Un giorno finalmente la vidi nella sua stanza da lavoro; e perché la mia finestra era aperta, Vedendomi ella passare, mi scagliò una cartuccia legata ad un sassolino e disparve.

Raccolsi la carta e lessi che dovendo ella visitare una di lei amica dopo pranzo con la permissione del marito, mi pregava ad essere alla solita ora al solito Ponte storto, che avrei veduta la gondola col solito segno del fazzoletto bianco: ch’entrassi, perché aveva una gran necessitá di parlarmi.

Vi andai e trovai la giovane ancor piú bella per una certa insolita ilaritá ch’ella aveva sul volto. Ella commise al gondoliere, il quale non era quello della prima volta, che facesse un giro per il gran canale e poscia la conducesse nel tal rio a Santa Margherita.