Apri il menu principale

Pagina:Gozzi - Memorie Inutili, vol 2, 1910 - BEIC 1838429.djvu/190

184 memorie inutili

Tuttavia le darò il consiglio ch’io credo l’unico nel suo caso scabroso. La buona donna cristiana divota sua confidente sa forse che oggi io doveva essere con lei in questa gondola?

— Nonsignore — rispose la giovane, — perch’ella era fuori di casa.

— Ciò mi piace — diss’io. — Eccole il mio consiglio. Si scordi affatto il suo ritrattino gioiellato, come se mai lo avesse avuto, e porti con pazienza una tal perdita, perché a questa non v’è piú rimedio. S’Ella volesse cercar conto, l’iniquo truffatore ingegnoso, scoperto, unito alla divota di lui moglie ed al secretario, potrebbe cagionarle delle sciagure grandissime. Se al marito venisse brama di vedere il ritratto, a una donna non deve mancar l’astuzia di cercarlo, di non trovarlo, di mostrarsi disperata e di colorire un furto. Non si lasci piú vedere alla solita sua finestra a favellare con me, e anzi a quella buona donna sua confidente faccia intendere di voler soggiogare una inclinazione inopportuna. Tratti co’ modi soliti di benevolenza que’ due scellerati, e guardi bene di non mostrar loro il menomo sospetto e il menomo raffreddamento.

Quando avvenisse caso che quel forfante portatore di viglietti infantati le recasse qualche altro viglietto colla solita secretezza, il che succederá certamente, riceva il viglietto e lo trattenga; ma dica a quell’uomo iniquo con tutta la dolcezza eh* Ella non vuol dare risposta, e lo preghi anzi a dirmi per parte sua ch’io cessi d’importunarla co’ miei viglietti, che ha fatti de’ sani riflessi, che s’è ravveduta conoscendo il dovere verso al marito d’una moglie onorata. Aggiunga a colui d’aver saputo ch’io sono un giovane discolo d’un pessimo carattere e che si pente d’avermi affidato il suo ritrattino.

Faccia di me con quel forfante una obbrobriosa pittura, ch’io gliela concedo; e se quel briccone s’ingegnasse a battere per giustificarmi e difendermi, per volerla sedurre, come fará, si mostri costante e ferma nel suo proposito, senza mostrare mai nessuna collera verso lui e pregandolo sempre di voler troncare il filo ad una tale molestia. Se occorre, sacrifichi anche qualche