Apri il menu principale

Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1910, IX.djvu/243


LA LOCANDIERA 231

ATTO SECONDO.
SCENA PRIMA.
Camera del Cavaliere, con tavola apparecchiata per il pranzo e sedie.
Il Cavaliere ed il suo Servitore, poi Fabrizio. Il Cavaliere passeggia con un libro. Fabrizio mette la zuppa in tavola.

Fabrizio. Dite al vostro padrone, se vuol restare servito, che la zuppa è in tavola. (al servitore)

Servitore. Glielo potete dire anche voi. (a Fabrizio)

Fabrizio. È tanto stravagante, che non gli parlo niente volentieri.

Servitore. Eppure non è cattivo. Non può veder le donne, per altro cogli uomini è dolcissimo.

Fabrizio. (Non può veder le donne? Povero sciocco! Non conosce il buono). (da sè, e parte)