Pagina:Delle notti di Young traduzione di Giuseppe Bottoni e del Giudizio universale dello stesso Young.djvu/18


fi... XVI Ma V incredulo fier, quest’alma forte Grazie mi rende > ed in suo cor v • si ride J)el noturno sognar, ch’io gli < presento. ’

E di fatto annunzia detto Scrittore in fronte dell’empio suo libro (1) quali sieno i suoi sentimenti con questi versi tratti dalla Georgica:

  • Felix qui potuti rerum cognoscere

> { caussaS y | Atqué metus omnes y & inesorabile /. * fatum - •: * *. ’ Subjeeit pedibus, strepitumque Ache< rontis avari. •» Siegue a spiegarli nel primo de’ suoi giorni,.ch’ei contrappone alle -Notti di YOUNG, parlando così della morte.. >: ■ ". „ Jfcnser d la mori est donc une.„ folle? Oui 3 sans doute; c* est aòu(x) Les Jours. Polir servir rie corre&if, & <k supplement aux Nuits de Young par un Mousqite taire Noir. Digitized by Google