Pagina:Delle biblioteche circolanti nei comuni rurali per Vincenzo Garelli.djvu/17


— 17 —

profonda e più durevole, che non l’abitante della stessa Germania? Perchè nel bilancio che ogni padre di famiglia fa nel cominciamento dell’anno, accanto alla spesa del pane pone pure la spesa della istruzione? Quindi il fanciullo fa volentieri e quotidianamente un lungo tragitto ed attraversa valli e torrenti per recarsi colà dove si dispensa il sapere. Egli misura il profitto da quello che gli costa in danaro, in fatiche, in disagi, come la madre predilige il fanciullo pel quale ha maggiormente sofferto. Quando Montesquieu visitò l’Inghilterra, fu sorpreso da maraviglia allorché vide che un distributore di giornali saliva fin sul tetto d’una casa per portarli agli operai che riparavano i tetti. Egli esclamò: «Quel pays que celui où on lit la gazette jusque sur le toits! De cet observatoire élevé cet homme juge les ministres et leur politique.» Il progresso ha due elementi, e quasi direi tiene un piede nel passato e l’altro nell’avvenire. È tradizione e conservazione dapprima, indi è movimento e trasformazione.

Un pittore dozzinale aveva due modi di dipingere, l’uno ch’era di durata, e l’altro di apparenza. Noi cerchiamo la durata e la permanenza; quindi tutto quello che vale a fissare la istruzione, a conservarla dev’essere ufficio nostro.

La progressività dell’educazione importa adunque altre istituzioni, le quali conservino la tradizione, e mantengano nelle menti la freschezza, l’agilità e l’alacrità alla impresa1. A questo mirano le Biblioteche popolari cir-

  1. L’America del Nord si è trovata in questi ultimi anni in un grande imbarazzo: l’umanità reclamava l’emancipazione di quattro milioni di schiavi, ai quali era interdetto il leggere e lo scrivere; la tranquillità pubblica esitava, il privato interesse osteggiava accanitamente il trionfo della giustizia. Gli Americani non paventarono il pericolo, aprirono scuole, e coll’educazione si provarono a vincere la barbarie. Per far nascere ne’ negri affrancati il desiderio d’istruirsi.