Pagina:Della Porta - Le commedie II.djvu/192

166 la cintia


Balia. La poveretta sperava che, vivendo piú lungo tempo, l’amore, la riverenza e l’ubidienza, con le quali ella pensava amarvi, ubidirvi e riverirvi, avessero intercesso appo voi il perdono dell’inganno usatovi, e in ricompensa di tanta affezione vi foste contentato d’esser stato ingannato. Ma la morte le ruppe ogni disegno, onde lasciò a me imposto e alla figliuola con profondi gemiti, che avessimo fatto il dovuto officio per lei quando l’inganno scoverto si fusse; che non desio di danari, non di riputazione, ma dell’onore e dell’anima l’avevano a ciò indotta.

Arreotimo. Dogliomi di tanta diffidenza che avea meco, che i suoi buoni portamenti fûr tali che sarebbono stati bastanti per maggior cosa, non che di farmi curar nulla di ciò: or non conosceva ella che io non amava cosa in terra piú di lei?

Balia. Chi piú ama piú serve.

Arreotimo. Ma tu a cui era commessa la cura della sua persona, e sapevi ch’era donna e senza la cura della madre, e conoscevi la sua inchinazione, perché non la rimovevi da cotali pensieri overo avisarmene me ancora, ma l’aiutavi a scavezzare il collo? che non fece mai donna errore che la madre o la balia non ne fussero la mezana.

Balia. Che poteva far una povera vecchia? l’ammoniva, l’amminacciava che voleva far consapevole voi del tutto, e con questi spaventi la trattenni cosí dui anni; all’ultimo, spinta da una precipitosa desperazione d’amore, ributtava tutte le mie ragioni e col pugnal nudo in mano minacciava o d’uccidersi in mia presenza o fugirsene da Napoli in luogo ove mai piú di lei si sapesse novella. Io, che la vedeva cosí risoluta e infuriata, che volea fare? feci il possibile che, avendo a capitar male, fusse il manco possibil male.

Arreotimo. Io m’ho inteso schiantare il core pensando al pericolo dove s’è trovata: che vedendosi Erasto cosí burlato da lei né sapendo la cosa come fusse passata, tirato da sdegno l’avesse dato qualche ferita, e fusse stata al mondo essempio di costante ben sí, ma d’infelicissimo amore.

Balia. Ma perché perdete ora il tempo in parole, che potreste piú utilmente spenderlo per la vita di vostra figliuola?