Apri il menu principale

Wikisource β

Pagina:De Amicis - Ricordi di Parigi, Treves, Milano 1879.djvu/279

276 ricordi di parigi.


fu convertito da lui stesso in un dramma, nel quale è riuscita una fortissima scena la descrizione di quella tremenda notte nuziale di Teresa e di Laurent, fra cui s’interpone il fantasma schifoso del marito annegato. Il Teatro però esercita an­che sullo Zola un’attrazione irresistibile e ine­briante, come su tutti gli scrittori moderni, ai quali nessuna gloria letteraria pare bastevole, se non è coronata da un trionfo sulle scene. Poichè a Parigi, la città più teatrale del mondo, una vittoria drammatica dà d’un solo tratto la fama e la fortuna che non dà il buon successo di dieci libri. A questo scopo egli converge perciò tutti i suoi sforzi. La sua grande ambizione è di fare un Assommoir teatrale. Finora non lavorò, si può dire, che per prepararsi a questa gran prova. Non ebbe successi notevoli; cadde più d’una volta; ma persiste tenacemente. E s’af­fatica a sgombrarsi il passo colla critica, battendo in breccia la commedia alla moda, la comédie d’intrigue, ce joujou donné au public, ce jeu de patience,