Apri il menu principale

Pagina:Canti di Castelvecchio.djvu/146


130 la fonte di castelvecchio


Ah! che credevo d’essere sua cosa!
Con lei parlavo, ella parlava meco,
come una voce nella valle ombrosa
parla con l’eco.

Però singhiozzo ripensando a questa
che lasciai nella chiesa solitaria,
che avea due cose al mondo, e gliene resta
l’una, ch’è l’aria.