Pagina:Bandello - Novelle, ed. riveduta, vol 1, 1928 - BEIC 1971550.djvu/48


liberalitá, e che prima si potrebbe levar la caldezza al fuoco e il lume al sole, che levar l’operar magnifico ad Ariabarzane. Onde non cessava tutto il di piú onorarlo, essaltarlo e farlo piú ricco, a ciò che meglio avesse il modo di donar largamente. E nel vero, ancor che queste due vertú, cortesia e liberalitá, in tutte le persone stiano bene, e senza quelle un uomo non sia vera- mente uomo, nondimeno assai piú convengono a’ ricchi, a’ pren- cipi ed a’gran signori, e in quelli son come in finissimo e ben brunito oro gemme orientali e come in bellissima e gentilissima donna duo begli occhi e due eburne e belle mani, come sono, gentilissima signora, i begli occhi vostri e le mani senza paran- gone bellissime.