Pagina:Bandello - Novelle, ed. riveduta, vol 1, 1928 - BEIC 1971550.djvu/427


INDICE Parte prima. — Il Bandello ai candidi ed umani lettori . . pag. i Il Bandello a la molto illustre e vertuosa eroina la signora Ippolita Sforza e Bentivoglia » 3 Novella I. — Buondelmonte de’ Buondelmonti si marita con una, e poi la lascia per prenderne un’altra e fu ammazzato » 6 Il Bandello a l’illustrissimo ed eccellentissimo signore il signor Prospero Colonna cesareo in Italia luogotenente generale . » 13 Novella II. — Ariabarzane senescalco del re di Persia quello vuol vincer di cortesia; ove vari accidenti intervengono . » 13 Il Bandello a l’umanissimo signore il signor L. Scipione At- tellano » 43 Novella III. — Beffa d’una donna ad un gentiluomo ed il cambio che egli le ne rende in doppio » 44 Il Bandello a l’illustrissima ed eccellentissima signora la signora Isabella da Este marchesana di Mantova » 57 Novella IV. — La contessa di Cellant fa ammazzare il conte di Masino, e a lei è mózzo il capo » 59 Il Bandello al valoroso signore il signor Francesco Acquaviva marchese di Betonto » 69 Novella V. — Quanto scaltritamente Bindoccia beffa il suo marito, che era fatto geloso » 70 Il Bandello al molto valoroso signor il signor Cesare I’ieramosca luogotenente de l’illustrissimo signor Prospero Colonna . . » 93 Novella VI. — Il Porcellio romano si prende trastullo di bef- far il frate confessandosi » 94 Il Bandello a l’illustre signora la signora Camilla Gonzaga mar- chesa de la Tripalda » 101 Novella VII. — Baldoino di Fiandra in mare prende Giudit di Francia, e la sposa per moglie » 102 Il Bandello a l’illustrissimo e reverendissimo signore monsignor Pirro Gonzaga Cardinale » 113 Novella Vili. — Giulia da Gazuolo, essendo per forza vio- lata, in Oglio si getta, ove mori » 114