Pagina:Bandello - Novelle, ed. riveduta, vol 1, 1928 - BEIC 1971550.djvu/162


che con forza di tormenti ebbe la veritá da la bocca de la da- migella, quella fece strangolare, ed a la moglie, che giá pre- saga del suo male miseramente piangeva, disse : — Rea femina, non pianger di quello che volontariamente hai eletto; pianger devevi alora che ti venne voglia di mandarmi a Corneto. Rac- comandati a Dio, se punto de l’anima ti cale, ché io vo’, come meriti, che tu muoia. —• E lasciatola in mano dei suoi ser- genti, ordinò che la soffocassero; la quale, dimandando mercé al marito e a Dio divotamente perdono dei suoi peccati, fu da quelli senza pietá alcuna subito strangolata. Questa è quella Pia che il vertuoso e dottissimo Dante ha posta in Purgatorio. Io ciò che narrato vi ho trovai giá brevemente annotato in un libro di mio bisavolo, ove erano molte altre cose descritte de- gli accidenti che in quelle contrade accadevano.