Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/599


prov. di Cuneo (Abré). Un esemplare fu preso a Villastel- lone nella prov. di Torino, il 18 aprile 1886 (Bainotti). Molto scarso nel distretto di Torino (Gasca). Accidentale nella prov. di Alessandria; due vennero presi nella prima- vera 1874 presso Gazzo, Novi (Camusso). Lombardia : Nella prov. di Pavia ne vidi due uccisi il 29 e 31 marzo 1878, e vari presi alla fine d'aprile 1882, sempre nelle vicinanze di Pavia (Pavesi). Di comparsa ac- cidentale nella prov. di Cremona {Ferragni). Raro in prima- vera in quella di Mantova {Paglia). Accidentale in Lom- bardia {Turati^ Borromeo). Veneto: Non tanto raro nel Friuli {Vallon). Poco fre- quente nella prov. di Padova {Arrigoni). Rarissimo in quella di Rovigo {Dal Fiume). Emilia : Di rara comparsa nella prov. di Parma {Del Prato). Liguria: Di passaggio piuttosto scarso in primavera nel Nizzardo {Gal). Di comparsa irregolare nel distretto di Sa- vona, in primavera; non veduto dal 1876 {Piccone); raro in primavera in quello di Arenzano {Luciani). Scarso in pri- mavera nel distretto di Spezia {Carazzi). Toscana: Di passo in aprile e maggio nella prov. di Lucca {Martorelli) ; ha nidificato per molti anni a Massaciuc- coli {Gragnani). Scarso in aprile nella prov. di Firenze {Lenzi, Fontebiconi); avuto anche nel marzo {Giglioli). ^a.vo in aprile nel Casentino, Arezzo (Beni). Ogni anno vedesi in buon numero in Val di Chiana, ma soltanto in marzo ed aprile {Griffoli). Di passo non regolare in maggio e giugno nel Se- nese ed in Maremma (Dei, AdemoUo). Non raro al passo pri- maverile in Toscana, ma irregolare nell'epoca e nell'abbon- danza (Poster). Marche : Scarso al piano (Paolucci). Campania : Di scarso passaggio nella prima metà di aprile e nella seconda di ottobre, nella prov. di Napoli (Franceschini, Mo ut icelli) . Puglie: Di passo irregolare, ma non copioso in aprile, più di rado si vede nell'autunno (De Romita).