Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/480


u- — 464 — seo di Padova {Avif. Rai. p. 301), ed è risultato essere una femmina giovane àeWAnser erythrojnis (L.). Inoltre il signor Odoardo Ferragni di Cremona ha avuto la fortuna di avere in carne un bellissimo maschio adulto di questa specie, uc- ciso dal cav. dott. Luigi Lena sul Po nelle vicinanze di Cre- mona, in mezzo ad un branco di A. segeium, il 3 febbraio 1886. Si credeva allora che quell' esemplare fosse un' A. alhi- frons ed io lo menzionai come tale {Avif. Ital. p. 300). Questi due esemplari, i soli di questa specie che a me risultino presi sinora in Italia, fanno ora parte della Collezione cen- trale degli Animali Vertebrati italiani nel R. Museo zoolo- gico di Firenze. In quanto all'esemplare proveniente dal Museo di Padova, non si ha la data della sua cattura, ma il prof. Giovanni Canestrini, direttore di quel Museo, mi scrive esser egli convinto che sia stato preso nelle valli Pa- dovane. Debbo ancora aggiungere ohe nell'Appendice al Catalogo dell' I. e R. Museo di Fisica e Storia Naturale di Firenze per l'anno 1797, trovo registrato « 1. Anas erythro- 2ms, mandata in dono da S. A. E. il dì 27 novembre 1797; da valutarsi L. 8 » — esemplare da anni scomparso da que- ste Collezioni. Il merito di avere aggiunto questa bella e distinta specie alla nostra Avifauna spetta però al signore O. Ferragni. Io ero incerto se si dovevano considerare di- stinte 1'^. alòifrons e 1'^. erytliropus ^ non avendo nel passato avuto l'opportunità di esaminare esemplari di questa specie; ma ora che ho potuto confrontare sette individui della prima con cinque appartenenti alla seconda specie, mi sono con- vinto che vanno separate. La differenza più saliente tra questa specie e VA. albi- froìiSj sta proprio nel becco che è in proporzione notevolmente

pià piccolo^ e anche nella forma ricorda quello delle Berni-

cla ; inoltre è rosso-lacca o rosso-carneo, non giallo con leggiera velatura di carnicino. Il bianco della fronte sem- bra estendersi più sul vertice, ed il colore generale delle penne della testa e del collo è più cupo. Pare infine che la differenza nella statura tra i due sessi sia più marcata nel- 1'^. erythrnpus.