Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/440


424 — S65. Felecanus Onocrotalus, Linn. (ex Gesn.) Pellicano, Pelicàn {Milano) — Pellicanu {Modica) — Pilucani {Ter- ran. Sicil.). Piemonte : Ricordo di aver veduto alcuni anni fa d' in- verno sul Po presso Carmagnola, Torino, un branco di circa una ventina d' individui di questa specie, dei quali parec- chi vennero uccisi ; è però di comparsa affatto accidentale nella provincia (Gasca). Un individuo venne preso sul Toce in Ossola, Novara, nell'autunno 1867 {Bazetta). Lombardia: Capita casualmente nella prov. di Sondrio {Galli). Ed in quella di Milano {Brambilla). Accidentale nella prov. di Cremona ; nell' agosto 1877 un branco di 32 si posò su di un' isoletta all' imboccatura dell'Adda, di cui tre ven- nero uccisi {Ferragni). Accidentale in quella di Mantova {Pa- glia). Di rara comparsa in Lombardia {Turati.^ Borromeo). Veneto : Un esemplare nel Museo dell' Istituto Tecnico di Padova, donato dal signor G. Trieste, pare essere stato preso in provincia (Arrigoni). Emilia : Di comparsa accidentale nella prov. di Parma {Del Prato). Liguria: E stato preso una sola volta nel Nizzardo, a Fontan presso il Colle di Tenda {Gal). Toscana: Accidentale nella prov. di Lucca: ne ebbi uno giovane nell'agosto 1883 ed in più anni ne ho veduto tre volte sul lago di Massaciuccoli, sempre in branchi, fuorché una volta, nel maggio, un individuo isolato {Gragnani). Ac- cidentale nella prov. di Firenze; ne conservo uno ucciso ad Empoli nel giugno 1836, Avif. Ital. p. 269 {Giglioli). Acci- dentale affatto in Val di Chiana {Griffoli). Accidentale nel Senese, ove è stato preso lungo l'Arbia {Dei); di casuale comparsa dopo burrasche ad Orbetello, Burano e Castiglion della Pescaia, Grosseto {Ademollo