Pagina:Alfieri, Vittorio – Tragedie, Vol. III, 1947 – BEIC 1728689.djvu/418

412 nota
244 per ciò 200 perciò
251 dentro oggi 212 dentr’oggi
255 affinché 221 affin che
282 Averno 279 averno
283 echeggiar 283 eccheggiar
285 Scena XIII 285 Scena Ultima
316 Dell’orribil reggia 348 Della orribil reggia
322 non temer 359 non temere


Milanesi vol. I Didot, vol. III
336 labbra     8 labra
344 gl’incresce   24 gli incresce
364 taccio   57 tacio
380 d’amarla   93 di amarla
384 Ben quattrocento 100 Ben quattro cento
388 Né 107 ne (= a noi)
404 di un passo 137 d’un passo
416 siete 159 sete
427 Turnon 183 Tournon
449 Fuorché ei 225 Fuorch’ei
460 vigibil 248 vigil
471 ch’il trasse 270 chi ’l trasse
478 chieggo 332 chieggio
483 gioisce 341 gioísce
501 segno ell’è 377 segno ella è
501 messaggier
377 messagger. Sono grafie incostanti; ma è chiaro che bisogna mantenere quello che l’Autore ha voluto.
503 fuor che 380 fuorchè
506 M’imita (piú volte) 385 M’imíta
509 Pe’ buoni stessi 392 Pe’ buoni stassi
511 pattuisce 396 pattúisce
512 assevra 397 assévra
513 l’aita 398 l’aíta
514 in ammenda e forse 401 in ammenda ei forse
517 lugubri 407 lugúbri
519 Qual incognita 411 Quale incognita