Pagina:Alfieri, Vittorio – Tragedie, Vol. III, 1947 – BEIC 1728689.djvu/416

410 nota


Ecco ora gli errori dell’edizione Milanesi con a fianco la lezione del Didot.

Milanesi vol. II Didot, vol. I
468 abymes XXVIII abîmes
   »   pére
XXVIII pere. Gli accenti gravi vengono di regola eliminati. Cosí anche: Grece, pere, Thebes, diademe, mere, viperes.
   »  Bajazzette XXIX Bajazette
473 gliela (piú volte) XLII glie la
475 Argia XLVII Argía
  »   di Emone XLVIII d’Emone
477 parce que LIII parceque
  »   n. discipulorum.
LIV n. discipularum. È citazione oraziana: dalle Satire I, sat. X, 91.
478 aperçois LV apperçois
478 scena seconda LVI scena 2a
479 Muore la donzella LVII More la donzella
  »   maestria (piú volte) LVIII maestría
  »   in iscena     »     in scena
480 energia (piú volte) LXI energía
  »   odïosi LXII odiosi
481 fantasia LXIV fantasía
483 n. di un quadro LXVIII n. d’un quadro
484 O coscïenza LXX O coscienza
485 Sono nèi LXXIII Sono nei
486 formule LXXVIII formole
487 voerlo — È uno dei pochi refusi di questa edizione, tipograficamente corretta.
LXXXI volerlo
488 maggiori dei suoi LXXXII maggiori de’ suoi
492 che il libro XCV che libro
493 l’armonia XCVIII la armonia
494 è questa una XCIX e questa è una
495 non mi inganno CI non m’inganno
497 Effraimiti CVIII Effraimíti
457 sapere la lor parte CXIII saper la loro parte
458 travia CXVI travía
459 perché, ec. CXIX perchè, etc.
  »   ognuno il sa     »     ognuno li sa
  »   gustate, sentite     »     gustate, e sentite
  »   gl’Italiani     »     gl’italiani