Pagina:Abrabanel, Juda ben Isaac – Dialoghi d'amore, 1929 – BEIC 1855777.djvu/393


pene d’amor perdute 387

ne la fruizione unitiva de la bellezza amata, e quello de l’universo ne la somma bellezza, che è l’ultimo fine felicitante di tutte le cose: il quale il sommo Dio si degni concedere. Ben che io mi credeva, o Filone, che ancora il fine perché nacque l’amore fusse qualche volta affliggere e cruciare gli amanti che affettuosamente amano le sue amate.

Filone. Ancora che l’amore porti seco afflizione e tormento, ansietá e affanno, e molt’altre pene che saria longo a dirle, non sono giá queste il suo proprio fine, ma piú presto il soave diletto, che è contrario di queste. Niente di manco tu hai detto il vero, non d’ogni amore, ma solamente del mio verso di te, che ’l fine suo non è mai stato piacere né diletto; anzi il principio, il mezzo e ’l fine suo veggo che è tutto doglie, angustie e passioni.

Sofia. Come adunque falla in te la regola? e il tuo come è privo di quello che ogn’altro conseguir debbe?

Filone. Questo il puoi domandare a te e non a me. A me sta amarti quanto ne l’animo mio può capire; se tu fai l’amore sterile e privo del suo debito fine, vuoi tu che cerchi la tua escusazione?

Sofia. Voglio che cerchi la tua: ché essendo l’amor tuo nudo del proprio fine che hai dato a l’amore, bisogna che ’l tuo non sia vero amore, o che questo non sia il vero fine suo.

Filone. Il fine d’ogni amore è il diletto: e il mio è vivacissimo amore, e il fine suo è fruirti con unitiva dilettazione, al qual fine l’amante e l’amore è intento: niente di manco non ognuno che attende a un fine l’acquista, tanto piú quando l’effetto de l’acquisto di quel fine bisogna che venga di mano d’altri, come è la dilettazione de l’amante, che è fine nel quale tende il suo amore, ma non verrá mai se ’l reciproco amore de la sua amata noi conduce in quello. Si che quello che fa mancare del fine a l’amore mio in te, è quello che ’l reciproco amore tuo manca del debito suo: però che, se in tutto l’universo e ognuna de le sue parti l’amore nacque, in te sola mi pare che non nacque mai.

Sofia. Forse non nacque perché non fu ben seminato.