Pagina:Abrabanel, Juda ben Isaac – Dialoghi d'amore, 1929 – BEIC 1855777.djvu/258

252 iii - de l’origine d’amore

che è capace di fruirla, come è l’intelletto, nel quale sono le idee e la materia prima, la qual’è il caos: però che l’uno è puro atto e forma e l’altro è pura potenzia e materia al tutto informe, l’uno è padre universale di tutte le cose e l’altro madre comune a tutti. Questi solamente hanno possuto participare l’eternitá divina, essendo da lui stati ab eterno prodotti; ma li figliuoli loro, li quali mediante questi due parenti sono da Dio fatti e formati, come è tutto l’universo e ognuna de le sue parti, non sono capaci di eternitá, però che ogni fatto è formato, cioè composto, di materia del caos e di forma de la idea intellettuale, e bisogna che abbino principio e fine temporale, secondo di sopra t’ho detto: si che l’opera e il fine ne la produzione divina furono eterni ne li primi parenti del mondo, ma non in esso mondo formato singulare, e furono eterni ne la successione eterna di molti mondi, cosí come esso Aristotile pone nel mondo inferiore, che nissuno de li suoi individui è eterno e che la generazione e la prima loro materia è eterna.

Sofia. Veggo bene la soluzione de le ragioni teologali d’Aristotile e de la prima de le naturali: ma come solverá Platone l’altre quattro naturali?

Filone. Platone non concede ad Aristotile che ’l caos si possi trovare senza forma; anzi dice che, avendo longo tempo germinato, raccoglie in sé tutte le cose e s’acqueta con quelle per certo intervallo di tempo, ingravidandosi de le idee tanto, fin che poi ritorna a figliare e germinare di nuovo l’universo; e concede che la generazione è eterna in molti modi successivi, ma non in uno del cielo, ché la contrarietá per la qual si dissolve è l’essere formato, fatto e composto di materia e forma, perché ogni tale bisogna che si dissolva, e cosí cessa il suo circulare moto, benché il moto in universale sia eterno per eterna germinazione successiva del caos; e quanto al tempo dice che è eterno, non per il moto del cielo ma per il moto eterno germinativo del caos successivamente.

Sofia. Mi piace non poco la soluzione degli argumenti d’Aristotile per parte di Platone; e assai m’hai mostrato la produzione del mondo secondo tutte tre l’oppinioni: d’Aristotile