Pagina:Abrabanel, Juda ben Isaac – Dialoghi d'amore, 1929 – BEIC 1855777.djvu/242

236 iii - de l’origine d’amore


Sofia. Di’ una volta il dubio che è stato fra gli uomini nel quando il mondo è stato prodotto (e intenderemo il dubio che cade nel quando l’amor nacque): e poi d’essere conosciuta la dubitazione, a la soluzione troverai piú presto via.

Filone. Tel dirò: concedendo tutti gli uomini che ’l sommo Dio, genitore e opifice del mondo, sia eterno senza alcun principio temporale, son divisi ne la produzion del mondo, se è ab eterno o da qualche tempo in qua. Molti de’ filosofi tengono essere prodotto ab eterno da Dio e non aver mai avuto principio temporale, cosí come esso Dio non l’ha mai avuto; e di questa oppinione è il grande Aristotile e tutti i peripatetici.

Sofia. E che differenzia sarebbe dunque fra Dio e ’l mondo, se ambidui fussero ab eterno?

Filone. La differenzia fra loro restarebbe pur grande, perché ab eterno Dio sarebbe stato produttore e ab eterno il mondo sarebbe stato prodotto, l’uno causa eterna e l’altro effetto eterno. Ma li fideli, e tutti quelli che credono la sacra legge di Moises, tengono che ’l mondo fusse, non ab eterno prodotto, anzi di nulla creato in principio temporale; e ancora alcuni filosofi par che sentine questo, de’ quali è il divino Platone, che nel Timeo pone il mondo essere fatto e genito da Dio, prodotto del caos, che è la materia confusa, del quale le cose son generate. E benché Plotino suo seguace il voglia rivolgere a l’oppinione de l’eternitá del mondo, dicendo che quella platonica genitura e fazione del mondo s’intende essere stata ab eterno, pur le parole di Platone par che ponghino temporal principio, e cosí fu inteso da altri chiari platonici. È ben vero che lui fa il caos (di che le cose son fatte) eterno, cioè eternalmente prodotto da Dio; la qual cosa non tengono li fideli; perché loro tengono che fino a l’ora de la creazione solo Dio fosse in essere, senza mondo e senza caos, e che l’onnipotenzia di Dio di nulla tutte le cose in principio di tempo abbi produtto, ché in effetto non par giá chiaramente in Moises ch’el ponga materia coeterna a Dio.

Sofia. Sono adunque tre oppinioni ne la produzion del mondo da Dio: la prima d’Aristotile, che tutto il mondo fu