Colei, che in volto sì dolce e tanta

Girolamo Tagliazucchi

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Colei, che in volto sì dolce e tanta Intestazione 23 dicembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT



[p. 397 modifica]

VII1


Colei, che in volto di sì dolce e tanta
     Pietà sfavilla, e par non ebbe mai
     Dal dì che Adamo aperse gli occhi ai rai
     Del Soi, poi colse morte, ahi!, dalla pianta;
5Perchè vedermi a piè la cetra infranta.
     Vuo’ pria, ch’altra che lei suoni giammai,
     Me fuor di questo Mar d’affanni e guai
     Salvo a riva trarrà con sua man santa.
Un della turba io non son già, che morto
     10Mille volte s’appella, e vivo; tale,
     Strano governo il cieco Amor fa d’esso!
Amo, e canto colei, colei che spesso
     Sua speranza ognun chiama e suo conforto,
     E sa ben, che non è cosa mortale.


Note

  1. Protezione di Maria N. D.