Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quel che lascia, e non sa quel che trova/Atto primo/Scena terza

Atto primo

Scena terza

../Scena seconda ../Scena quarta IncludiIntestazione 27 marzo 2011 75% Teatro

Atto primo - Scena seconda Atto primo - Scena quarta

Luisa, Piero ed Eva.


Luisa
Nel santuario di suo marito?
Eva
Entri pure... sono io la sacerdotessa.
Piero
S'accomodi e mi dia novelle del signor Landi.
Luisa
Ne ricevetti ieri. Le sue bisogne lo tratterranno a Napoli per un pezzo ancora.
Piero
Lei non andrà a raggiungerlo?
Luisa
Oh! no... Oh! no.
Eva
Verrà domani sera in casa Servi?
Luisa
Sì... mio fratello mi ci accompagna... Non è venuto ancora?
Eva
Chi?
Luisa
Mio fratello. Ci siamo data la posta qui. Mio fratello è innamorato di lei... Perdoni, non pensavo...
Eva
(ridendo). A mio marito?
Piero
Mi fa diventare furibondo!
Luisa
Lei pure ci verrà al ballo, n'è vero?
Piero
Sicuramente.
Luisa
Per giuocare?
Piero
Non giuoco mai.
Luisa
Per annoiarsi, allora.
Piero
Perché?
Luisa
Lei non balla...
Piero
Mi hanno detto che il ballo fu inventato apposta per quelli che non ballano.
Luisa
A lei non piace neppur conversare.
Piero
Donde lo sa lei...?
Luisa
Per esperienza.
Eva
Sono attorno a convertire mio marito e lei mi deve dar una mano.
Luisa
Sono un povero predicatore... specialmente pel signor Piero. Il signor Piero è troppo alle sue faccende per dar retta ad una vanerella mia pari.
Piero
Badi che non mi abbia a mettere a farle la corte.
Luisa
Sarebbe curiosa. (Ad Eva). Sente?
Eva
Io gliene do licenza.
Luisa
Faccia, allora.
Piero
Grazie.
Eva
Le sono arrivati quei certi pizzi che aspettava?
Luisa
Sissignora.
Piero
Loro hanno da parlare di cose serie ed io mi ritiro.
Luisa
Siamo intesi, dunque.
Piero
Di che?
Luisa
La sua domanda è poco galante. Siamo intesi che mi farà la corte...
Piero
Sst... che mia moglie non senta.

Esce.